giovedì, aprile 27, 2006

Bisogna rispettare...

Ultimamente, grandi movimenti di pensiero si stanno instaurando al fine di rendere ancora più cieca l'opinione pubblica di fronte a ciò che accade nel mondo circostante. Per carità l'informazione imparziale non esiste e chi asserisce il contrario non è definibile sano di mente ma torniamo al senso di questo mio post. Recentemente, nel giorno della liberazione, la destra fascista ha accusato il centro sinistra di avere componenti anti semite nella coalizione. Non è vero niente ma si sà a destra mancando programmi ed idee si preferisce attaccare e demonizzare il proprio avversario con argomenti di comodo e di facile presa. Tutti noi abbiamo sposato la causa degli ebrei odiando hitler con tutto il nostro cuore; abbiamo sofferto anche noi per l'olocausto perchè siamo buonissimi. Siamo buonissimi quando c'interessa perchè detto tra noi al fini di ste cose qua non gliene può fregar di meno...Ricordatevi tutti la parte politica da cui quest'uomo proviene e fate due conti. Siamo buonissimi anche quando ci scordiamo che la palestina non esiste più! siamo buonissimi quando ci scandalizziamo per i kamikaze ma lo siamo ancora di più quando dimentichiamo i morti dell'altra parte....Quanta ipocrisia, lo dico sempre io!, nel sostenere le cause, nel confessare la nostra bontà e nel chiudere gli occhi di fronte alle amenità commesse dalla nostra squadra del cuore. Il rispetto lo si chiede con fermezza quando si ha ragione ma il passato di questi signori fascisti rasenta il paradosso del loro presente.
Un altra cosa, non accetto la richiesta di scuse posta dal signor gol, persona che non conosco, visto e considerato che in tutto il mondo accadono atti riprovevoli verso persone, non simboli del cazzo, e mi pare che nessuno si scandalizzi. Secondo me vi sono fatti ignorati che sono ben più gravi di un'effige data a fuoco: quanti si scandalizzarono, vero gianfi?, per ciò che accadde in argentina un pò di anni fa? nessuno e noi buonissimi lo ignoravamo come si ignorano i propri difetti eppure sono morte abbastanza persone, così tante da meritare almeno un minuto dei nostri pensieri.Lamentiamoci pure per le bandiere, per i simboli, per le identità e dimentichiamoci delle persone. Diamo più importanza alle stronzate e dimentichiamoci che è la persona al centro della vita. Vogliamo una moderna idolatria per tenere sotto controllo i popoli? si! e chiediamo rispetto perchè siamo buonissimi e giusti. E' come quello della nonna diceva il bambino dello spot...Il rincoglionimento delle masse è come quello della nonna. I Capi mirano al rincoglionimento da televisione così da poter controllare e vivere bene senza rotture di maroni. Altro che maroni, qui ci vorrebbe, come dico da sempre, meno ipocrisia e più spirito critico, ammettere che non esistono eletti del signore, ammettere che non esistono caste dominanti ed ammettere che un certo tipo di sistema capitalistico non ha funzionato. Troppe persone sono rimaste indietro e solo un sistema ingiusto non salvaguarda i più deboli. Solo un sistema ingiusto santifica i simboli e non rispetta la persona. Quindi, non santifichiamo chi ha le mani sporche di sangue. Il rispetto alle persone non ai simboli!

Links to this post:

Crea un link

<< Home